ONDEMUN

Ormai mi son scocciato /di essere sfigato/

                                    col superenalotto/col toto e totip più/                                            

ho perso la morosa/non vado più a ballare/

mi hanno licenziato/mi nausea la tivù/

e allora amico / mi son  deciso di partire/andare via /

volare ondemun

e sulla luna /là troverò la mia fortuna/

                                                   una bimba fatale/un viso lunare/                                                              

proprio come garba a me/

e poi la sera/far quattro salti giù in balera/

un dancing astrale/un'oasi naturale /

di sabbia e rocce blu.

 

Computer ma che noia/Internet peggio ancora/

ho il gatto che è un clonato/non ce la faccio più/

se guardo dal balcone/abito al sesto piano/

mi vien la tentazione/di far un salto giù/

e allora amico/mi son deciso di partire/andare via/  

 volare ondemun

e sulla luna/là troverò la mia fortuna/

cavalli vincenti/un bel terno secco/

più donne di Landrù/

lassù nessuno/mi jellerà più la giornata/

che vita beata/che notti incantate

                                                                                                           e ai guai non penso più.     

                                        

                                                                                                                                  TORNA PAGINA INIZIALE